Giovanni Longo, Kármán line, 2017

Kármán Line è il titolo del progetto realizzato da Giovanni Longo per la residenza internazionale Bocs Art nel mese di ottobre 2017 a Cosenza.
L’installazione realizzata è concettualmente collegata al confine ipotizzato da Theodore von Kármán, a un’altitudine di circa 100 km sopra il livello del mare, che convenzionalmente distingue l’atmosfera terrestre dallo spazio esterno. Un possibile non luogo, composto da una linea di demarcazione arbitraria che nel lavoro di Longo diviene fisicamente parte strutturale di masse scheletriche, realizzate utilizzando legni recuperati lungo il percorso dei fiumi calabresi.
L’opera sarà esposta alla mostra inaugurale, a cura di Alberto Dambruoso, del Bocs Art Museum di Cosenza fino ad aprile 2018.